Storico articoli
Pranzo Natale e Santo Stefano 2020 all’Eno Agriturismo Gallina Giacinto!

Pranzo Natale e Santo Stefano 2020 all’Eno Agriturismo Gallina Giacinto!

Eventi, Ricorrenze, Storico articoli|Commenti disabilitati su Pranzo Natale e Santo Stefano 2020 all’Eno Agriturismo Gallina Giacinto!

25 Dicembre 2020
13:00
26 Dicembre 2020
13:00

Attenzione: l’apertura è subordinata alle disposizioni normative del legislatore


Pranzo Natale e Santo Stefano 2020 in Agriturismo!

Pranzo Natale e Santo Stefano: l’Eno Agriturismo Gallina Giacinto ti aspetta a Santo Stefano Belbo, in Piemonte, tra Langhe e Monferrato per il pranzo del 25 e del 26 dicembre, con ricchi menù ad un prezzo davvero interessante!

Pranzo Natale e Santo Stefano: Anna e Luisella propongono una base di piatti della tradizione, arricchiti con piccole varianti per renderli più stuzzicanti, ma sempre con l’obiettivo di accontentare i gusti di tutti i commensali.

Inoltre, come è consuetudine, è possibile concordare preventivamente menù vegetariani e vegani, con una particolare attenzione alle intolleranze alimentari  (piatti anche per celiaci).


Guardate il dettaglio del menù del Pranzo di Natale e del giorno di Santo Stefano cliccando sull’immagine sotto riportata:

(e successivamente sul pulsante in alto a destra per ingrandire alle dimensioni originali, sul pulsante in basso a destra per chiudere)Menù Pranzo Natale e Santo Stefano 2017


Si prega di comunicare eventuali intolleranze al momento della prenotazione.

In caso di intolleranze alimentari dovranno essere segnalate in sede di prenotazione, al fine di valutare un menù equivalente.

Il menù potrebbe subire minime variazioni.


Pranzo Natale e Santo Stefano: richiedete senza impegno maggiori informazioni alla pagina dei Contatti per i dettagli.

Potete anche seguirci su Facebook, Twitter, Google+, iscriverVi alla Newsletter o ai Feed RSS.


Pranzo Natale e Santo Stefano all'Eno Agriturismo Gallina Giacinto!


Leggi tutto

BagnaCaudaDay 2020 Agriturismo Gallina sabato 28 e domenica 29 novembre!

BagnaCaudaDay 2020 Agriturismo Gallina sabato 28 e domenica 29 novembre!

Eventi, Storico articoli|Nessun commento

28 Novembre 2020
13:00
29 Novembre 2020
13:00

BagnaCaudaDay 2020: presenti!

L’EnoAgriturismo Gallina Giacinto di Santo Stefano Belbo, in Piemonte, tra Langhe e Monferrato, è lieto di annunciare la propria partecipazione al BagnaCaudaDay 2020, kermesse promossa dall’associazione Astigiani, le cui precedenti edizioni del novembre 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018 e 2019 si erano chiuse con un bilancio assolutamente positivo!

OLTRE 150 LOCALI E 15 MILA POSTI A TAVOLA AD ASTI, LANGHE E ROERO, CASALE MONFERRATO, OVADA, TORTONA, GAVI, TORINO, VALLE D’AOSTA, LIGURIA, AUSTRALIA, GERMANIA, GIAPPONE, NUOVA ZELANDA E TONGA!


Il nostro locale riserva alla manifestazione le giornate di sabato 28 e domenica 29 novembre 2020 a pranzo, proponendo la Bagna Cauda (senza portate aggiuntive)  sia nella versione tradizionale, sia nella versione ‘eretica’, che nella versione ‘atea‘ (quest’ultima solo su prenotazione!) al prezzo di 25,00 euro a persona, vini esclusi.

Con la Bagna Cauda sono compresi il pane, le verdure fresche di stagione e di tradizione e l’acqua.

I vini che accompagneranno la Bagna Cauda, al prezzo promozionale di 12,00 euro alla bottiglia, sono prodotti dalla nostra azienda vitivinicola.

In alternativa al format tradizionale, proponiamo una formula allettante, che, oltre alla Bagna Cauda, preve l’aggiunta di un antipasto, dolce, caffè e 1/2 bottiglia di vino a persona al prezzo speciale di 34,00 euro a persona!!!

Ogni bagnacaudista avrà in omaggio il bavagliolone dell’edizione 2020. Il disegno originale e in esclusiva è di Massimo Ricci, pittore e illustratore di Nizza Monferrato. Sarà consegnato anche il vademecum con la storia e le ricette di questo piatto straordinario.

È prevista la possibilità di pernottamento a prezzo convenzionato fino ad esaurimento camere.

Il Kit del dopo Bagna Cauda verrà consegnato solo a chi ne farà espressa richiesta al momento della prenotazione.

Le prenotazioni possono essere effettuate ai riferimenti che trovate alla pagina dei Contatti.


BagnaCaudaDay 2020 all'Eno Agriturismo Gallina Giacinto a Santo Stefano Belbo!I dettagli dell’evento possono essere recuperati ai seguenti indirizzi:

Le immagini contenute nel presente articolo sono utilizzate per gentile concessione dell’associazione e degli organizzatori dell’evento.


In attesa del video di presentazione per l’edizione 2020…

Contenuto non disponibile
Accetta tutti i cookie cliccando su 'OK' nel banner

Leggi tutto

Pranzo di Ferragosto 2020 all’Eno Agriturismo Gallina Giacinto!

Pranzo di Ferragosto 2020 all’Eno Agriturismo Gallina Giacinto!

Eventi, Storico articoli|Commenti disabilitati su Pranzo di Ferragosto 2020 all’Eno Agriturismo Gallina Giacinto!

15 Agosto 2020
13:00

Pranzo di Ferragosto 2020 e promozione vini !

Per il pranzo di Ferragosto 2020 l’Eno Agriturismo Gallina Giacinto vi aspetta a Santo Stefano Belbo in Piemonte tra Langhe e Monferrato, con un ricco menù con piatti tipici e piatti estivi, leggeri e stuzzicanti, di verdure fresche dell’orto di autoproduzione, il tutto accompagnato dai nostri vini!

Per il giorno di Ferragosto, su ogni confezione da sei bottiglie (anche miste) acquistata presso la nostra azienda, è prevista un’ulteriore bottiglia in omaggio!

La promozione è aperta a tutti.


Guardate il dettaglio del menù del Pranzo di Ferragosto 2020 cliccando sull’immagine sotto riportata:

(e successivamente sul pulsante in alto a destra per ingrandire alle dimensioni originali, sul pulsante in basso a destra per chiudere)

Pranzo Ferragosto 2020Prezzo: euro 43,00 a persona

Si prega di comunicare eventuali intolleranze al momento della prenotazione.

In caso di intolleranze alimentari o richieste di piatti vegetariani è previsto un menù equivalente, da concordare in sede di prenotazione.


Richiedete senza impegno maggiori informazioni alla pagina dei Contatti.

Potete anche seguirci su Facebook, Twitter, Google+, iscrivervi alla Newsletter o ai Feed RSS.


Pranzo di Ferragosto: pasta fatta in casa all'Eno Agriturismo Gallina Giacinto!


Pranzo di Ferragosto: piatto estivo all'Agriturismo Gallina Giacinto a Santo Stefano Belbo!


Pranzo di Ferragosto: tripudio di verdure dell'Eno Agriturismo Gallina Giacinto!


Leggi tutto

Cenone di Capodanno 2020 Agriturismo Gallina Giacinto!

Cenone di Capodanno 2020 Agriturismo Gallina Giacinto!

Eventi, Ricorrenze, Storico articoli|Commenti disabilitati su Cenone di Capodanno 2020 Agriturismo Gallina Giacinto!

31 Dicembre 2019
20:30

Cenone di Capodanno 2020!

L’Eno Agriturismo Gallina Giacinto di Santo Stefano Belbo, in Piemonte, tra Langhe e Monferrato, rinnova la tradizione per dare il benvenuto al nuovo anno: un ricco e tranquillo Cenone di Capodanno 2020 per permettere a grandi e piccoli di festeggiare insieme l’inizio del 2020.

La nostra proposta nasce per soddisfare l’esigenza di coloro che desiderano dare il benvenuto al nuovo anno fuori casa in un ambiente sereno e rilassato. Nel locale non sono previsti spettacoli musicali, nè animazione, al fine di contenere il costo complessivo della cena.

Per il Cenone di Capodanno 2020, l’Eno Agriturismo Gallina Giacinto propone un tradizionale, ma delicato, menù a prezzi contenuti.

Inoltre, come è consuetudine, è possibile concordare menù vegetariani e vegani, con una particolare attenzione alle intolleranze alimentari (piatti anche per celiaci).


Guardate il dettaglio del menù del Cenone di Capodanno 2020 cliccando sull’immagine sotto riportata:

(e successivamente sul pulsante in alto a destra per ingrandire alle dimensioni originali, sul pulsante in basso a destra per chiudere)

Menù Cenone di Capodanno 2018 2017


Si prega di comunicare eventuali intolleranze al momento della prenotazione.

Il menù potrà subire minime variazioni nei prossimi giorni.


Quale migliore occasione allora per festeggiare tutti insieme il Cenone di Capodanno 2020 e brindare al nuovo anno con i vini della nostra azienda?!

Alla pagina dei contatti potrete chiedere ulteriori informazioni senza impegno.

 

Cenone di Capodanno 2020


Leggi tutto

Voci dai Libri 2018: Anna Foa Agriturismo Gallina 31 ottobre

Voci dai Libri 2018: Anna Foa Agriturismo Gallina 31 ottobre

Eventi, Storico articoli|Nessun commento

31 Ottobre 2018
17:30

Voci dai Libri 2018 – ottobre-dicembre 2018

Nell’ambito della rassegna culturale ‘Voci dai Libri 2018‘, l’Agriturismo Gallina Giacinto è lieto di annunciare la presenza di Anna Foa mercoledì 31 ottobre 2018, ore 17:30, che illustrerà il libro ‘LA FAMIGLIA F.’ (Laterza Edizioni, 2018).

Conduce Franco Vaccaneo.

A fine incontro Moscato d’Asti ‘Farfarello’ e torta di nocciole offerti dall’Agriturismo Gallina Giacinto.

Coloro che lo desiderano potranno proseguire la serata con cena presso l’Agriturismo, per la quale è richiesta la prenotazione.

‘Voci dai Libri 2018’, incontri gratuiti e aperti a tutti tra letteratura, arte, musica, cinema, a cura di Franco Vaccaneo.

‘Voci dai Libri 2018’ ottobre-dicembre, consultate la Locandina Voci dai Libri 2018 e il Depliant Voci dai Libri 2018.


Anna Foa ha insegnato Storia moderna all’Università di Roma La Sapienza. Si è occupata di storia della cultura nella prima età moderna, di storia della mentalità, di storia degli ebrei. Tra le sue pubblicazioni: Ateismo e magia; Giordano Bruno; Eretici. Storie di streghe, ebrei e convertiti; Andar per ghetti e giudecche; Cicerone o il Regno della parola (con V. Pavoncello).

Voci dai Libri 2018


La famiglia F.
Anna Foa
– disponibile anche in ebook
Edizione: 20182
Collana: i Robinson / Letture
ISBN: 9788858127643
pp: 184
Prezzo: 16,00 Euro

Dal sito Edizioni Laterza:

La storia della sinistra italiana è anche una storia di famiglia. È il caso della famiglia Foa, dai nonni al padre Vittorio e alla madre Lisa, fino ai figli Anna, Renzo e Bettina. Una famiglia in cui la passione politica e l’impegno civile si sono intrecciati così fortemente con lo svolgimento della vita quotidiana da educare e governare anche le relazioni, i sentimenti.

Si aprono vecchie scatole con dentro foto e carte di famiglia: un trasloco può far riemergere il passato di tante vite. È quello che è successo ad Anna Foa. Storie di bisnonni, prozii e cugini, fino a quelle dei genitori, Vittorio e Lisa, ricordi a lungo accantonati. Avvocati mazziniani e ‘internazionalisti’, ‘suffragette’ e rabbini lasciano il passo ai primi socialisti, agli antifascisti di Giustizia e Libertà, ai comunisti. Come sfogliando un vecchio album, vediamo rievocati il fascismo, il carcere, la Resistenza, la Shoah, il dopoguerra, il 1968, gli anni di piombo, l’impegno di Lisa in Lotta Continua, il suo anticonformismo, la lunga saggia vecchiaia di Vittorio. Come in ogni storia di famiglia, le case sono centrali: le stanze delle case di vacanza, quelle dei nonni disperse per la Penisola, quelle dei genitori frequentate da amici d’eccezione. E poi il racconto dei luoghi e le città: Torino, la Valle d’Aosta, Roma, ma anche la Spagna della guerra civile, il Vietnam, l’Africa, la Cina. Quella che si viene a comporre, pagina dopo pagina, è una storia ‘intima’ della sinistra italiana. I libri che si leggevano, le percezioni politiche, il modo in cui il mondo esterno veniva filtrato da quello familiare. È anche la storia della fine di un’illusione, quella del comunismo, della sua lenta fine. Una storia familiare e autobiografica aperta a tutte quelle remissioni della memoria e a quelle percezioni personali che la rendono dichiaratamente parziale e non definitiva. Un esperimento storiografico nuovo e condotto ‘sul vivo’ per riscoprire le passioni del Novecento.


«Mio padre della Resistenza ha raccontato pochissimo, anche se l’ha definita il punto alto della sua vita. Quando raccontava, erano soprattutto le storie che riguardavano Lisa; di sé e di quello che ha fatto non diceva quasi nulla. Anche per Lisa la Resistenza era stato un punto alto, ma lei ne parlava molto, sia a voce in famiglia sia poi, da vecchia, nella sua autobiografia. Erano in genere racconti più avventurosi che tragici, il più drammatico è quello dell’arresto in Val Pellice di Willy Jervis, nel marzo 1944. Dovevano incontrarsi e lo vide da lontano arrivare in motocicletta sulla strada. Stava per fargli un cenno quando si accorse che Jervis guardava fisso davanti a sé e vide sulla moto, dietro di lui, un SS che gli puntava una pistola alla nuca. L’SS non era un tedesco, ma un italiano del battaglione di SS italiane Debica. Jervis fu fucilato dopo mesi di torture, nella piazza di Villar Pellice.
Credo che mia madre sia stata molto segnata da quella morte. Nel suo libro scrive che nonostante il dolore, le persecuzioni e la morte erano state messe in conto e facevano parte della vita quotidiana. Eppure, la nonna diceva sempre che Lisetta con la guerra partigiana era molto cambiata e aveva perso la sua spensieratezza.
Mia madre sapeva sparare e nel dopoguerra ha avuto il titolo di «partigiana combattente», ma la sua Resistenza non è stata una resistenza armata. Ciclostile, trasporto di materiale clandestino, a volte anche di armi. Con Giorgio Spini smontavano e rimontavano mitra, me lo ha ricordato tutto felice lui ad un convegno. E sembra che dopo la mia nascita qualche arma sia anche stata trasportata nella mia carrozzina, sotto le mie copertine. Si muoveva, Lisa, tra Torino, Milano, e la Val Pellice. I suoi compiti erano di quelli che venivano affidati preferibilmente alle donne, che suscitavano meno sospetti degli uomini. E poi, il gioco dei ruoli, gli uomini combattevano, le donne aiutavano. Ma i rischi erano comunque altissimi. Una volta lei e una sua amica si fecero aiutare da un soldato tedesco che passò loro dal finestrino del treno una valigia pesantissima. Erano belle ragazze e poi mia madre parlava un po’ di tedesco. Ma cosa c’è in questa valigia?, domandò il tedesco mentre gliela passava. Pensava, immagino, alla borsa nera. «Armi, naturalmente», rispose mia madre. Grande risata del soldato e delle due ragazze. Ed armi infatti erano, sia pur smontate, e la valigia non era nemmeno chiusa a chiave. Credo che, in un suo modo tutto particolare e privo di retorica, mia madre amasse il rischio»


Ascolta “30 VII ’18. Focus libro “La Famiglia F.” (Laterza), intervista di Vittorio Bonanni all’autrice Anna Foa” su Spreaker.


Contenuto non disponibile
Accetta tutti i cookie cliccando su 'OK' nel banner


Potrebbe interessarti anche:

Eno Agriturismo Giacinto Gallina: sabato 27 e domenica 28 febbraio 2021 pranzo!

Attenzione: l'apertura è subordinata alle disposizioni normative del legislatore Sabato 27 e Domenica 28 febbraio 2021 pranzo all’Eno Agriturismo Giacinto Gallina a Santo Stefano Belbo in Piemonte, tra Langhe e Monferrato, ...

Leggi Tutto

Voci dai Libri 2018: Anna Foa Agriturismo Gallina 31 ottobre

Voci dai Libri 2018 - ottobre-dicembre 2018 Nell'ambito della rassegna culturale 'Voci dai Libri 2018', l'Agriturismo Gallina Giacinto è lieto di annunciare la presenza di Anna Foa mercoledì 31 ottobre 2018, ...

Leggi Tutto

Linea Vini 'Anna Forno': promozione Barbera d'Asti!

Due grandi annate per un grande vino: l'azienda Anna Forno di Santo Stefano Belbo effettua un'esclusiva promozione su Barbera d'Asti 1999 e 2000!   Dopo anni di attento e scrupoloso invecchiamento, due ...

Leggi Tutto

Moscato d’Asti docg Farfarello

Moscato d'Asti docg Farfarello

Moscato d'Asti docg Farfarello Il Moscato d'Asti Farfarello è ottenuto con uve provenienti da vigneti storici e costituisce una dolce emozione a conclusione del convivio. Il Moscato d'Asti docg Farfarello è il ...

Leggi Tutto

Bollito Misto piemontese all'Eno Agriturismo Gallina: prossimamente nuovi appuntamenti!

Bollito Misto piemontese: a breve i nuovi appuntamenti della stagione 2019-2020! Nuovi ed imperdibili appuntamenti per l'ineguagliabile Bollito Misto piemontese di Anna e Luisella Gallina all'Agriturismo Gallina Giacinto a Santo Stefano ...

Leggi Tutto

Finanziera piemontese Agriturismo Gallina: domenica 8 marzo 2020 solo su prenotazione!

Finanziera piemontese: domenica 8 marzo 2020! Per gustare la Finanziera Piemontese nel pranzo di domenica 8 marzo 2020, è richiesta la prenotazione entro venerdì 6 marzo. Inimitabile Finanziera piemontese di Anna e ...

Leggi Tutto